Tu sei qui

Contributo dell’imballaggio alla contaminazione microbiologica dei prodotti ortofrutticoli

Contributo dell’imballaggio alla contaminazione microbiologica dei prodotti ortofrutticoli

Questa ricerca condotta dal Dipartimento di Scienze degli Alimenti, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, e dal Consorzio Bestack ha l’obiettivo di comprendere meglio il contributo dell’imballaggio alla contaminazione microbiologica dei prodotti ortofrutticoli,dando seguito agli studi iniziati con la ricerca del 2011 "Valutazione della qualità microbiologica degli imballaggi utilizzati per l'ortofrutta". 

In questo contesto per meglio comprendere le dinamiche dell’eventuale trasferimento dei microrganismi dall’imballaggio alla frutta, è stato effettuato un Challenge-test, che consiste nella deliberata contaminazione dell’imballaggio con cariche note di microrganismi noti. Nel caso specifico abbiamo considerato come microrganismo target un ceppo non patogeno di Escherichia coli e come frutta target le pesche perché altamente deperibili.

Dopo un adeguato periodo di conservazione, il ceppo inoculato è stato ricercato direttamente nella frutta contenuta negli imballaggi appositamente contaminati, utilizzando tecniche di conteggio tradizionali in grado di differenziarlo dalla microflora endogena della pesca.