Tu sei qui

​Fruitlogistica 2016 tra conferme, strattoni e segnali… positivi
08/02/2016
-
news

I primi commenti l’hanno definita l’edizione dei record, Fruit Logistica Über alles, unico e incontrastato evento mondiale dell’ortofrutta sia per i metri quadri espositivi occupati, oltre 116.000, che per i visitatori, più di 70.000. E già questi numeri, specialmente per chi le fiere le organizza, sono numeri monstre: oltre 2 milioni di incasso dai soli biglietti venduti e oltre 20 milioni dagli spazi, euro più euro meno.

Perché occorre ricordarlo il biglietto in questa fiera, per chi espositore non è …si paga, oltre 70 euro per tutti i tre giorni, cosa che in Italia facciamo fatica a fare. Accade questo a Berlino perché è la fiera delle opportunità e la conferma viene dall’elevato flusso di visitatori dal mercoledì fino a metà del venerdì.

Si sono viste innovazioni di prodotto, geniale il cocco con la cannuccia che ha vinto l’innovation award, ma anche e soprattutto di pack, confezione e esposizione a partire proprio dal cartone. Grande successo per la confezione in cartone ondulato tronco piramidale nera (in allegato le foto) per i mandarini da 1kg di Tango così come le confezioni da gioielleria dei pomodori Sublien o ancora il 60x40 sempre di pomodori con l’interno in foglio di alluminio. Da non dimenticare poi il lancio spagnolo di Uniq, il nuovo marchio di qualità di Afco per gli imballaggi in cartone ondulato a dimostrazione che sul progetto qualità Bestack è stato in passato un apripista sulle cui orme anche gli altri paesi si stanno incamminando.

In quest’ultima edizione si è respirata un’aria decisamente più leggera rispetto agli anni appena trascorsi testimoniata dalla voglia di alcune aziende, finalmente anche italiane, di quantomeno provarci, di investire sulla qualità, sui marchi, sulla specializzazione, la distintività, partendo prima di tutto dagli stand. Certo, a parte Opera, non l’hanno fatto in tanti altri, ma lo sappiamo, il nostro settore procede a strattoni e il 2017 a nostro avviso presenterà altre novità.

Insomma gli italiani a Fruit Logistica 2016 si sono comportati bene, eravamo in tanti, i più numerosi come sempre e meglio attrezzati dell’anno passato, le esportazioni in Germania nel 2015 riprendono quota, ma non altrettanto avviene sempre sul mercato…ortofrutticolo di Berlino per quel che riguarda gli imballaggi in cartone. Abbiamo fatto una breve visita, all’alba, per capire che dobbiamo continuare a migliorare.

Fotogallery