Tu sei qui

A giugno continua la crescita dei consumi di frutta e verdura
04/09/2017
-
news

Dopo un 2016 positivo, con i consumi ortofrutticoli ripartiti dopo due anni di difficoltà, l’inizio del 2017 ha fatto registrare performance simili a quelle dell’anno precedente, ma i dati cumulati del primo semestre, grazie all’anticipo di raccolta di alcuni prodotti estivi nei mesi di maggio e giugno, fanno segnare un aumento dei consumi più deciso. Nei primi sei mesi del 2017 i consumi di frutta e verdura sono stati superiori alle 875 mila tonnellate, con un incremento del 5% rispetto allo stesso periodo del 2016. Si registra una crescita stabile per entrambe le categorie di prodotto, infatti i frutticoli crescono a volume del 5% mentre gli orticoli crescono del 6%

Invariato il prezzo medio dei prodotti frutticoli mentre quello degli orticoli cala di un punto percentuale.

L’analisi per singola specie evidenzia buoni risultati per le nettarine e le ciliege che grazie ad un anticipo di stagione crescono rispettivamente del +4% e del +3%. Bene anche limoni +6%, susine,+10%, e albicocche +6%%. Crescita dei volumi più contenuta per le fragole +2%.

Per quel che riguarda gli ortaggi gli aumenti dei consumi sono riscontrati per patate +11%, asparagi +9%, e insalate +11%.

Nei primi sei mesi del 2017 tutti i principali prodotti ortofrutticoli italiani fanno registrare performance positive a volume e a valore solo per le fragole si registra un calo del prezzo medio del 4%, dovuto anche ad un prezzo medio elevato applicato nel 2016 grazie ad un’ottima qualità della materia prima.

I prezzi medi di tutti i prodotti restano comunque i più alti degli ultimi 10 anni per tutti i prodotti ortofrutticoli considerati.