Tu sei qui

Rapporto Coop 2017: ottime notizie per frutta e verdura
11/09/2017
-
news

È stato presentato l’annuale Rapporto Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) sulle abitudini dei consumatori italiani condotto in collaborazione con Ref. Ricerche, Nielsen e GFK.

Il primo semestre 2017 vede un consolidamento della ripresa in Italia, non tanto in termini di aumento assoluto della spesa, che rimangono contenuti, ma per quanto riguarda la fiducia dei consumatori.

Secondo il Rapporto infatti il 52% dei consumatori considera la propria condizione economica stabile o migliore rispetto all’anno precedente, mentre nel 2016 questa condizione era riscontrata solo dal 41% dei consumatori.

Dal punto di vista degli acquisti invece si riscontra uno stop alla progressiva diminuzione dei volumi venduti in atto negli ultimi anni. A trainare la ripresa troviamo proprio i prodotti alimentari (+3,5%) e in frutta e verdura che secondo i dati del rapporto nel primo semestre 2017 sono cresciuti a volume rispettivamente del 4,4% e del +7,9% rispetto allo stesso periodo del 2016. Oltre a questo i prodotti ortofrutticoli rappresentano la categoria più importante nella dieta degli italiani con un’incidenza del 37,7%.

L’aumento della vendita di prodotti ortofrutticoli è dovuta anche al modificarsi delle abitudini di consumo degli italiani. Aumentano infatti rispetto al 2016 vegetariani (+10%) e vegani (+2%) e questo favorisce un maggior consumo di prodotti Biologici (+16,1%) e etnici (+6,9%).

Dal report risulta che i consumatori italiani pongano forte attenzione ad acquistare prodotti alimentari freschi ritenuti in linea con una dieta sana e naturale e che siano il più sostenibili possibile.

Grande attenzione da parte dei consumatori italiani va alla riduzione degli sprechi, con il 77% degli intervistati che dichiara di prestare grande attenzione a non sprecare cibo.

Soprattutto quest’ultimo dato mostra come per il consumatore italiano siano importanti aspetti che sono anche punti di forza degli imballaggi in cartone ondulato. Naturalezza, sostenibilità, e lotta allo spreco sono tematiche che negli anni il mondo del cartone ondulato ha fatto proprie grazie a studi universitari che hanno dimostrato come questa tipologia di imballaggio abbia il minor impatto sull’ambiente, sia la più pulita e allo stesso tempo garantisca la protezione dei prodotti contenuti.

Rapporto completo