Tu sei qui

IperCoop sperimenta nuove soluzioni per il reparto ortofrutticolo
05/02/2018
-
news

Segmentazione e scala prezzi. Se queste sono due priorità ormai ben note nella strategia della GDO è facile comprendere le motivazioni che stanno alla base del nuovo layout espositivo che Coop Alleanza 3.0 ha adotatto per tre ipermercati. Tre sono gli Ipercoop contemporaneamente trasformati in Extracoop: il GrandEmilia di Modena, l'Esp di Ravenna e il CentroNova a Villanova di Castenaso (Bologna), dove le classiche isole orizzontali composte da imballaggi RPC sono state sostituite da biciclette che verticalizzano l’esposizione. Dunque anche Coop, sembra iniziare a rendersi conto della necessità di modificare l’allestimento del reparto ortofrutta per renderlo più accogliente e valorizzare al meglio i prodotti venduti.

Con il nuovo layout l'assortimento di ortofrutta convenzionale conta 180 referenze (70 di frutta e 110 di verdura). Il reparto, nel complesso, può contare su un'esposizione di ben 840 prodotti disposti su supporti espositivi tradizionali, se parliamo della IV e V Gamma industriale e del secco, mentre per l'area centrale servita, per il biologico e per l'ortofrutta convenzionale, come detto, sono state completamente eliminate le isole composte da RPC per fare spazio a supporti innovativi.

Il tema dell'innovazione espositiva è quindi sempre più al centro delle strategie future della GDO.

Il percorso che è stato condotto con Dimar va ancora oltre e misura direttamente i benefici economici, in termini di cost saving nelle operation a pdv e della massimizzazione delle vendite. Ci stiamo da tempo provando, con l'esposizione avvenieristica di Mafrut 2014 fino allo studio con Dimar. Qualcosa si muove!!

Fonte Italia Fruit News