Tu sei qui

Bestack partecipa alla Giornata nazionale di Prevenzione dello Spreco alimentare
31/01/2019
-
news

Ogni anno nella GDO vengono sprecati 9,5 kg di cibo per ogni mq di superficie di vendita negli ipermercati e ben 18,8 kg al mq nei supermercati. E lo spreco continua a casa dei consumatori: sono 36 i chili di cibo pro capite che gli italiani buttano annualmente nella spazzatura.Sono numeri che fanno riflettere quelli veicolati dalla campagna Spreco Zero di Last Minute Market in occasione della sesta Giornata nazionale di Prevenzione dello Spreco alimentare, che si celebra in tutta Italia il 5 febbraio 2019, promossa dal Ministero dell’Ambiente con la campagna Spreco Zero (www.sprecozero.it) insieme all’Università di Bologna - Distal (Dipartimento Scienze e Tecnologie Agroalimentari) attraverso il progetto 60SeiZERO.Anche Bestack celebra questa importante ricorrenza partecipando alle iniziative ufficiali della giornata contro il food waste che si tengono nella Capitale il 4 e 5 febbraio. In particolare il direttore del consorzio Claudio Dall’Agata sarà a Roma lunedì 4 febbraio per partecipare all’incontro “Growing best practices - Coltivare buone pratiche” in programma alle 10.30 presso la sede della FAO. Un panel, condotto dal giornalista Rai Massimo Cirri, durante il quale sarà presentata una carrellata di buone pratiche illustrate da enti pubblici, aziende, scuole, cittadini. Fra queste best practices c’è l’imballaggio Attivo di Bestack, il packaging smart che allunga la shelf life di frutta e verdura e riduce in modo significativo gli sprechi, brevettato insieme all’Università di Bologna dopo sette anni di studi e ricerche. Considerando il consumo di frutta e verdura in Italia, si parla di 800 mila tonnellate di prodotti ortofrutticoli che ogni anno potrebbero evitare di finire nella spazzatura, se conservati nell’imballaggio Attivo.

Comunicato completo